domenica 25 Ottobre 2020 ore 16.00 | “L’ULTIMO ALFIERI”, TRA SATIRE E MISOGALLO dall’omonimo libro di Fabrizio Legger | con Fabrizio Legger, Danilo Tacchino e Sergio Donna “Gli Appuntamenti della Domenica” Piccolo Teatro delle Officine Folk, Via Luserna-8

new-locandina-5_25-10-2020-alfieri-1-copia

Domenica 25 Ottobre 2020 | ore 16.00 |

L’ULTIMO ALFIERI”, TRA SATIRE E MISOGALLO

dall’omonimo libro di Fabrizio Legger | con Fabrizio Legger, Danilo Tacchino e Sergio Donna

Gli Appuntamenti della Domenica”

Piccolo Teatro delle Officine Folk, Via Luserna-8

Di domenica pomeriggio a Teatro con Monginevro Cultura”

Spettacolo gratuito

La libertà tradita | L’ultimo Alfieri
tra Satire e Misogallo
dall’omonimo libro di Fabrizio Legger
con Frabrizio Legger, Danilo Tacchino e Sergio Donna

Vittorio Alfieri (Asti 1749 | Firenze 1803), poeta e tragediografo astigiano dal carattere sanguigno e ribelle, odiatore dei tiranni e degli schiavi, fu anche un avversario irriducibile, caustico e satirico nei confronti dei Francesi (come nel suo sorprendente Misogallo o nellesue pungenti Satire), della Rivoluzione francese, dell’Illuminismo, di Voltaire e della borghesia oligarchica.

 Nel suo avvincente libro LA LIBERTÀ TRADITA, pubblicato da Noctua Editrice, Fabrizio Legger affronta queste tematiche con la competenza dell’attento critico letterario e la passione del più preparato studioso.

 Per dirla con l’Autore:

 LA LIBERTÀ TRADITA, un mio saggio letterario, pubblicato dalla casa editrice Noctua, incentrato sull’ultimo periodo della vita di Vittorio Alfieri, cio, gli anni compresi tra la fuga dalla Parigi rivoluzionaria dei Girondini e dei Giacobini (1792) e la morte avvenuta a Firenze (1803). Un libro che esamina a fondo le “Satire” (opera ferocemente anti-illuministica ed anti-volteriana) e il “Misogallo” (un libello polemico misto di versi e prose, in cui Alfieri condanna implacabilmente, sarcasticamente e senza possibilità di appello, gli orrori e le nefandezze commesse dai fanatici rivoluzionari francesi). Opere attualissime, che mostrano tutti gli orrori del lucro mercantile, del fanatismo rivoluzionario, del sistema del capitalismo borghese, della nascita della modernità (oligarchica, capitalistica, basata unicamente sul potere del denaro, della massoneria e dello scetticismo irreligioso che porta alla tirannia del bieco materialismo).

Il libro è richiedibile, inviando un messaggio, alla mia pagina Facebook dedicata a quest’opera: “La Libertà tradita”.

 (Fabrizio Legger)

AVVERTENZA

Per partecipare è consigliata la prenotazione via mail a:
segreteria@monginevrocultura.net, (che deve pervenire in Segreteria entro Sabato 24 Ottobre 2020)
Ingresso monitorato e contingentato nel rispetto delle normative antipandemiche.
Presentarsi un quarto d’ora prima all’Ingresso, mascherina obbligatoria.

Domenica 25 Ottobre 2020, Vittorio Alfieri ha idealmente calcato il palcoscenico del Piccolo Teatro delle Officine Folk di Via Luserna 8, a Torino.
Protagonista del recital teatrale, tutto dedicato a Vittorio Alfieri, è stato lo scrittore e critico letterario Fabrizio Leggér, autore del saggio “La libertà tradita”, ispirato alle ultime opere del grande tragediografo, saggista e poeta astigiano: Il Misogallo e le Satire.
Con Fabrizio Legger sono intervenuti, nel rigoroso rispetto del distanziamento e del protocollo antipandemico, lo storico, ufologo e poeta Danilo Tacchino, il cantautore Beppe Novajra e Sergio Donna, presidente di Monginevro Cultura.
Era il primo incontro della serie “Di domenica a Teatro con Monginevro Cultura” a cura dell’omonima Associazione Monginevro Cultura per la Stagione Accademica 2020/2021.
Un esordio brillate, con uno spettacolo di alto livello culturale, come è tradizione della dinamica Associazione Culturale torinese.
Le nuove normative disposte a livello goverrnativo e regionale per arginare la recrudescenza della pandemia in atto, in vigore da Lunedì 26 Ottobre 2020, impongono tuttavia di sospendere i successivi incontri nel Piccolo Teatro delle Officine Folk, previsti in cartellone per la Stagione Culturale appena iniziata ed inseriti nel progetto “Monginevro Cultura fa… Cultura”, patrocinato dalla Circoscrizione Tre della Città di Torino.
I futuri incontri in scaletta sono stati pertanto rinviati a data da destinarsi, nella speranza che il difficile momento sanitario possa risolversi definitivamente.
La cultura è nutrimento dell’anima e dello spirito, e privarsene è doloroso. Comprendiamo la necessità di correre ai ripari, con drastiche misure nell’interesse della salute della collettività, ma ci auspichiamo vivamente che possano tornare al più presto tempi migliori per fruirne ancora, perchè la cultura è irrinunciabilie.

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder