Sabato 20 Ottobre 2018, ore 17 | Ingresso libero
Nel Piccolo Sal-8 di Via Luserna 8 (Foresteria delle Officine Folk)
a cura di Monginevro Cultura
Presentazione-recital del romanzo “La Vergine di ferro” di Donatella Oberto
Esordio letterario
Stacchi musicali di Beppe Novajra (voce e chitarra)
Sergio Donna dialoga con l’Autrice

locandina-1-sabato-20-10-2018_donatella-oberto

Sabato 20 Ottobre 2018, ore 17 | Ingresso libero.

Nel Piccolo Sal-8 di Via Luserna 8 (Foresteria delle Officine Folk), a cura di Monginevro Cultura

Presentazione-recital del romanzo “La Vergine di ferro”
di Donatella Oberto | Esordio letterario
Stacchi musicali di Beppe Novajra (voce e chitarra) | Sergio Donna dialoga con l’Autrice

Al termine, brindisi con gli Ospiti Intervenuti
_____________________________
Tutto è pronto per l’esordio letterario di Donatella Oberto con il suo romanzo fresco di stampa “La Vergine di ferro”
Nel Piccolo Sal-8 di Via Luserna 8 (Foresteria delle Officine Folk), a cura di Monginevro Cultura.
Sabato 20 Ottobre 2018, ore 17 | Ingresso libero.

La presentazione viene fatta in forma di recital, con interviste all’Autrice, stacchi musicali e letture di brani del libro.
Dialoga con l’Autrice Sergio Donna, presidente dell’Ass. Monginevro Cultura
Stacchi musicali dello chansonnier Beppe Novajra.
Al termine della presentazione, brindisi con gli Ospiti intervenuti.
_____________________________

“La Vergine di ferro”

Un intrigante romanzo di Donatella Oberto, pubblicato in self-publishing con il patrocinio dell’Associazione Monginevro Cultura.
Una scrittura fluida, con una soprendente scenografia che si estende dalla oscura Londra medievale ad una vivace San Francisco di fine Ottocento, per poi svilupparsi nella Torino di oggi, con scorci, dialoghi ed immagini che sembrano concretizzarsi da sapienti riprese di un cineamatore.
Una trama avvincente, nello spazio e nel tempo, dal 1375 ai giorni nostri, con impensati flash back al di qua e al di là dell’Oceano, e con una tappa nella California di fine XIX secolo.
Davvero niente male per questo esordio letterario, con cui l’Autrice torinese si propone brillantemente ai suoi lettori.
Per info: segreteria@monginevrocultura.net

(Uff. Stampa Ass. Monginevro Cultura)

Esordio letterario con musica, bouquet floreali e brindisi con Moscato d’Asti, per la scrittrice torinese Donatella Oberto, che nel contesto familiare e raccolto del Piccolo Sal-8 di Via Luserna 8 ha presentato- di fronte a un attento e folto pubblico – il suo primo romanzo, dal titolo accattivante: “La vergine di ferro”. E’ stata la prima presentazione assoluta del volume, edito in self-publishing dalla scrittrice, con il patrocinio di Monginevro Cultura: un intrigante romanzo, in bilico tra azione ed esoterismo. Un viaggio avventuroso nei misteri dei luoghi magici di Torino, con spostamenti nel tempo e nello spazio che legano, nel mistero, le città del triangolo della magia bianca e della magia nera: Torino, Lione, Praga, con puntate nella Londra del quattordicesimo secolo e nella Los Angeles ottocentesca. Decisamente un esordio che mette in evidenza sul palcoscenico degli scrittori torinesi un’autrice di razza, dodata, oltre che di una buona penna, di una fervida fantasia. (Uff. Stampa Ass. Monginevro Cultura)

FOTOGALLERY

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder