Domenica 28 Novembre 2021 (ore 16.00)
Piccolo Teatro delle Officina Folk, via Luserna 8, Torino
Presentazione della monografia Giardini di Torino | Armanach 2022

e-28-11-2021-mini-locandina-libro-e-armanach

Domenica 28 Novembre 2021 (ore 16.00) | Piccolo Teatro delle Officine Folk, via Luserna 8, Torino
Presentazione della monografia Giardini di Torino | Armanach 2022

Conferenza-Recital con Brindisi finale
A cura di Sergio Donna, Piero Abrate, Francesco Albano, Luigia Casati, Massimo Centini, Stefano Garzaro, Achille Maria Giachino, Milo Julini, Anna Perrini. Con i fotografi Carla Colombo, Vittorio Greco, Beppe Lachello e il cantautore piemontese Beppe Novajra.
Piccolo Teatro delle Officine Folk, Via Luserna 8, Torino. Ingresso gratuito con posti limitati, con prenotazione obbligatoria a mezzo mail a: segreteria@monginevrocultura. entro il 26 Novembre 2021. Nel rispetto del distanziamento sociale e delle misure antipandemiche vigenti.

Un libro e un Armanach Piemontèis sui Giardini di Torino

 

Un piccolo Teatro, accogliente e raccolto. Niente di meglio per presentare un libro e un Armanach piemontèis dedicati ai Giardini di Torino, in una atmosfera famigliare, ma con i toni dello spettacolo, dell’intrattenimento e del recital.

E’ successo a Torino, al Piccolo Teatro delle Officine Folk di Via Luserna 8, a Torino, dove sono intervenuti gli scrittori Sergio Donna, Milo Julini, Stefano Garzaro, Luigia Casati, Anna Perrini e Achille Maria Giachino, coautori della monografia Giardini di Torino | Storie, Leggende e Racconti nei parchi della città e dell’Armanach Piemontèis 2022 “Giardin ëd Turin | Giardini di Torino”, il tradizionale ed elegante calendario che ad ogni fine d’anno propone Monginevro Cultura, in collaborazione con ANSMI e con Piemonte Cultura.

Erano presenti anche Vittorio Greco e Beppe Lachello, due dei tre reporter che hanno realizzato decine di scatti catturando scorci incantevoli ed inediti dei giardini torinesi, perché fossero pubblicati come illustrazioni sulla carta patinata delle due pubblicazioni.

Gli Autori hanno raccontato storie di personaggi illustri, onorati dai numerosissimi monumenti, busti, mezzi busti, lapidi e stele che sono presenti nei giardini torinesi a memoria del loro operato e del loro contributo nel campo militare, scientifico o letterario che ha dato prestigio al Paese, ma anche flash di vita personale, episodi e avvenimenti legati in qualche modo ai giardini. Un libro che si rivela al tempo stesso una guida turistica e un compendio di storia patria e del territorio. Non è neppure mancata la lettura di proverbi tratti dal Calendario e di poesie in lingua piemontese, mentre hanno fatto da intermezzo musicale alcune canzoni di Beppe Novajra, tutte dedicate ai nostri giardini.

Un libro che ogni torinese, e non solo, dovrebbe conservare nella libreria di casa. Un Armanach piemontese che si distingue per l’eleganza dello stile grafico-estetico e soprattutto per i contenuti, tanto da essere considerato un calendario da collezione, da conservare anche dopo la fine dell’anno di riferimento.

Chi fosse interessato a queste pubblicazioni, scriva a:

segreteria@monginevrocultura.net

(Ufficio Stampa Monginevro Cultura | 28 Novembre 2021)

FOTOGALLERY

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder