Una Storia di Cioccolato | C’era una volta la Venchi Unica
18 maggio 2013, ore 16.30
Presentazione del libro di Sergio Donna, Luigia Casati e Giovanna Sorrentino
Salone del Libro, Edizione 2013 (Salone OFF), Via Trecate 46, Torino

cover-bookvenchi

 

18 maggio 2013, sabato, ore 16.30-17.30

PRESENTAZIONE in MUSICA del libro
Una Storia di Cioccolato | C’era una volta la Venchi Unica

di Sergio Donna, Luigia Casati e Giovanna Sorrentino

SALONE OFF 2013 | Torino, Complesso Sportivo Trecate

Via Trecate 46 | Area Dibattiti, Palco Principale (zona Ospedale Martini)

 Illustrazioni di Leonora Camusso

Fotografie di Vittorio Greco, Roberto Montanaro, EUT 3 e Archivi Storici diversi

Spartiti musicali di Giuseppe (Beppe) Novajra

Ël Torèt | Monginevro Cultura | Self-publishing

Prefazione

Questo libro intende far meglio conoscere la sorprendente storia della Venchi, uno dei più prestigiosi marchi italiani dell’industria dolciaria, e del cioccolato in particolare, e tra i più noti nel variegato panorama delle eccellenze dolciarie tradizionali piemontesi.

Confesso: sono ghiotto di ogni tipo di dolce, e in particolare vado matto per il cioccolato, soprattutto quand’è di alta qualità. Ma questo, di per sé, non è un motivo sufficiente per scrivere un libro su questa delizia del palato, anche perché la letteratura sul cibo degli dei già comprende una pleiade quasi infinita di eccellenti pubblicazioni. Certo, nella decisione di scriverlo, ha influito il mio interesse per le vicende di quelle gloriose fabbriche che hanno scritto le pagine più fulgide della storia industriale del territorio, dall’Ottocento ai giorni nostri.

Ma c’è stata una felice casualità che è stata davvero determinante nel decidermi a pubblicarlo: l’incontro con Luigia Casati e Giovanna Sorrentino, l’una docente di ITER, e l’altra insegnante alla Scuola Primaria Pietro Baricco di Torino, plesso che ha la sede in Corso Peschiera, a poche centinaia di metri dall’area ove era posizionata l’antica fabbrica della Venchi Unica. Parlando con loro delle mie ricerche sulla storia delle vecchie fabbriche torinesi, ora dismesse, in particolare di quelle di Borgo San Paolo e dei quartieri più ad occidente della città, tra i più industrializzati della Torino del Novecento, mi hanno informato di un’interessantissima recente ricerca portata a termine dai loro alunni, condotta sotto la loro guida e la loro supervisione. Mi hanno così fatto consultare il ricco e approfondito materiale raccolto sulla Venchi Unica, conservato con cura in un’apposita stanza della scuola: decine e decine di rare o inedite fotografie dell’antica fabbrica e della variegatissima gamma dei prodotti Venchi, locandine e réclames d’epoca, documenti originali che dettagliavano le varie fasi di lavorazione degli ingredienti, e riportavano i segreti dei tradizionali processi produttivi. Ma anche oggetti, cimeli, strumenti e utensìli per la lavorazione del cioccolato e delle materie prime. Insomma: tanto quanto bastava per riallestire una Mostra tematica sulla storia di questa fabbrica, alternativa e complementare rispetto a quella che gli alunni avevano esposto qualche mese prima nella loro Scuola e poi nell’ex Palazzina Uffici della Venchi Unica appena restaurata. Ho allora proposto loro di selezionare in modo organico il vasto materiale raccolto dai giovani ricercatori, per accoglierlo in un apposito spazio espositivo, dedicato alla Venchi, in occasione di un evento culturale tenutosi a Torino, in Via Monginevro, sul tema del cioccolato, nel mese di ottobre del 2012.

Quella Mostra tematica sulla Venchi è stata chiamata C’era una volta la Venchi Unica | Torino capitale del Regno del cioccolato. Inutile dire che essa ha ottenuto un grande successo di pubblico ed ampi consensi. Di lì a proporre alle due insegnanti di collaborare con me alla stesura, alla realizzazione e alla stampa di un libro sulla storia della grande fabbrica, il passo è stato breve. Ed eccolo qui.

Buona lettura.

Sergio Donna

Presidente Associazione Monginevro Cultura

Premessa

Durante l’anno scolastico 2011-2012, gli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria Pietro Baricco di Corso Peschiera 380, Torino, hanno raccolto una notevole quantità di fotografie, elaborati e disegni nel corso della loro ricerca sulla Storia del cioccolato e della Venchi, condotta nell’ambito del progetto La Scuola adotta un Monumento, sotto la nostra guida, la nostra supervisione e il nostro coordinamento, rispettivamente in veste di insegnante di ITER e di insegnante referente del progetto.

Dall’interessante lavoro di ricerca e approfondimento, è nata una Mostra tematica di forte valenza storico-culturale, intitolata C’era una volta la Venchi Unica | Torino capitale del Regno del cioccolato, che è stata esposta con successo, dapprima presso la stessa Scuola Pietro Baricco, in occasione della manifestazione Torino Porte Aperte, il 20 maggio 2012, poi nei locali appena ristrutturati della ex Venchi Unica di Via De Sanctis, e in seguito a Cioccola|To|Tango, un evento culturale nato da un progetto dell’Associazione Monginevro Cultura, patrocinato dalla Confesercenti e dall’Ufficio Cultura della Circoscrizione 3, con lo scopo di promuovere la conoscenza della storia industriale del quartiere, nonché i prodotti e le eccellenze del territorio regionale. Questa terza esposizione si è tenuta open air a Torino, in Via Monginevro, nella giornata di sabato 13 ottobre 2012, poco lontano dalla location in cui sorgeva la storica fabbrica della Venchi Unica, e nello stesso quartiere in cui abitano gli alunni della Baricco che hanno condotto la ricerca.

Visto il successo della Mostra, e la variegata ricchezza del materiale e dei documenti raccolti, spesso davvero rari e preziosi, si è pensato che meritassero di essere inseriti in una pubblicazione. Si attendeva soltanto l’occasione giusta. L’Associazione Monginevro Cultura ci ha convinte a realizzarla subito, fornendoci i supporti e i contatti per procedere alla stesura e all’impaginazione di questo volume, in collaborazione con Sergio Donna, che ha curato la prima parte e l’appendice del libro, e che noi sentitamente ringraziamo per averci offerto questa opportunità.

La Mostra si sviluppava su quattro precise tematiche:

1. Cioccolato, cibo degli dei;

2. Cioccolato, dalla Madama Reale alla Venchi Unica, e dal Novecento al terzo Millennio;

3. Cioccolato, che nutrimento!;

4. Cioccolato, c’era una volta la Venchi Unica.

Si è così passati dalla Mostra al libro, e in questa seconda parte da noi redatta, abbiamo deciso di riproporre al Lettore lo stesso percorso esplorativo seguito nella Mostra, articolando questo nostro capitolo in quattro paragrafi, che nel titolo e nel contenuto ripropongono gli stessi temi sviluppati nella ricerca.

Vista la vastità della documentazione, di foto e di elaborati a disposizione, abbiamo ritenuto di farne un’attenta selezione, adatta ad essere inserita in questa pubblicazione, dedicata alla sorprendente Storia della Venchi e alla parallela Storia del cioccolato, che a Torino, proprio come quella della gloriosa fabbrica, ha avuto la sua genesi. Le foto e i documenti scelti sono stati riesposti in modo organico e tematico, secondo un criterio storico-cronologico, che consentisse ai Lettori di ripercorrere, con l’aiuto delle immagini, in modo chiaro e immediato, i successi e le vicende di questo mitico marchio sorto a Torino nel 1878, conosciuto in tutto il mondo, e patrimonio prezioso della nostra tradizione e della nostra cultura, e che potesse rappresentare un’opportunità per una più comoda e fruibile consultazione.

Luigia Casati

Insegnante di ITER

Giovanna Sorrentino

Referente del progetto per la Scuola Pietro Baricco

 

Le canzoni di Beppe Novajra | Le canson ëd Beppe Novajra

Giuseppe (Beppe) Novajra, chansonnier in lingua piemontese e italiana, ha composto la musica e le parole di alcune canzoni ispirate al libro Una Storia di cioccolato \ C’era una volta la Venchi Unica. Lo spartito e il testo di uno di questi brani, dal titolo  Carlo Infelice | Na figura da cicolaté, è stato pubblicato nelle pagine finali del volume. Ispirata a questo libro è pure la canzone Golosamente Gozzano, così come altri brani appositamente composti dal cantautore torinese, che saranno presto raccolti in un CD.

Beppe Novajra, che da anni collabora con Monginevro Cultura, è autore di canzoni e di commedie musicali in entrambe le lingue. Come cantautore partecipa a recitals, rappresentazioni teatrali, conferenze, presentazioni di opere letterarie, in collaborazione con scrittori e con compagnie di teatro. Come brandé contribuisce malla salvaguardia e alla diffusione della lingua e della cultura del Piemonte. Il repertorio di Novajra spazia dalle canzoni storiche della tradizione popolare del Piemonte a composizioni di propria realizzazione, ispirate alla storia e alle radici del territorio e allo stile di vita dei suoi abitanti. Nell’ambito delle Canson dla piòla, interpreta sia brani di autori anonimi che di autori noti. Ha scritto nelle due versioni, in piemontese e in italiano, commedie musicali tratte da Pinocchio, Odissea, Peter Pan, Gelindo, Don Chisciotte, Il Piccolo Principe, alcune delle quali rappresentate a teatro.

Tra i suoi recenti CD musicali, ricordiamo Mè Borgh San Pàul | Milaneuvsent (2010), Ël Torèt | Monginevro Cultura e Globale (2011), a cura di Zedde Editore. Nel 2012 ha pubblicato il CD Stòrie e Conte dësmentià, Ël Torèt | Monginevro Cultura. In collaborazione con Sergio Donna, ha pubblicato l’Armanach Piemontèis Mè BorghSan Pàul (2012 e 2013).

 

 

Le foto del Salone Off Edizione 2013:

 

 

 

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder