Lunedì 23 settembre, dalle ore 17 alle 18.30
Recital alla Villa della Tesoriera
Sala dei Concerti della Biblioteca Musicale Andrea Della Corte
Corso Francia 186, Torino

DSC04616

Recital

Una Storia di cioccolato | C’era una volta la Venchi Unica

 

Nella splendida cornice della barocca Sala dei Concerti della Villa Tesoriera, sede della Biblioteca Civica Musicale Andrea Della Corte, di Corso Francia 186, a Torino, Lunedì 23 settembre, dalle ore 17 alle 18.30, si terrà il Recital

Una Storia di cioccolato | C’era una volta la Venchi Unica

tratto dall’omonimo libro di Sergio Donna, Luigia Casati e Giovanna Sorrentino, con musiche di Giuseppe Novajra.

Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.

L’Evento è patrocinato dalla Città di Torino (Biblioteche Civiche Torinesi e Circoscrizione 3).

Il recital, un mix di letture, canzoni, e note al sapor di cioccolato, ripercorre la straordinaria storia di questo irresistibile alimento, che dopo la scoperta delle fave di cacao da parte di Cristoforo Colombo, e le prime importazioni in Europa da parte dei conquistadores spagnoli, ha visto Torino diventare, poco a poco, una delle indiscusse capitali mondiali della produzione –  in cento tipologie e varianti – del cosiddetto “cibo degli Dei”. Fin dal Cinquecento, la lavorazione del cacao ha infatti trovato nella nostra città il contesto ideale per diffondersi e trasformarsi, secolo dopo secolo, in un’autentica arte e in una tradizione d’eccellenza. Nella capitale sabauda si sono insediati, uno dopo l’altro,  decine di laboratori artigianali specializzati nella lavorazione del cacao, gestiti da incomparabili maestri del gusto, pasticceri o confettieri. Si è così consolidata una gloriosa Scuola torinese di maîtres chocolatiers, che ha ispirato e formato decine di allievi piemontesi, italiani, belgi e svizzeri, e la cui fama ha fatto della nostra città un punto di riferimento della lavorazione del cioccolato, con un primato che, affermatosi nell’Ottocento, è continuato per tutto il secolo scorso. Ancor oggi il Piemonte si distingue come uno dei distretti della produzione di cioccolato tra i più prestigiosi e qualificati al mondo.

Rivisitando la storia del cioccolato, il recital ripercorre anche quella della Venchi Unica, una fabbrica che aveva la sua sede a Torino, in Corso Francia (al confine tra Pozzo Strada e il quartiere Aeronautica), dunque non lontano dalla Villa della Tesoriera. Per questo è stata scelta questa prestigiosa location per presentare la prima assoluta del recital. Dopo decenni di glorioso sviluppo, alla fine degli anni Settanta, la fabbrica cadde in un periodo di crisi, e in seguito ad una gestione avventata, incappò nel fallimento. Da qualche tempo, però, il marchio Venchi – ad iniziativa di alcuni imprenditori cuneesi – è floridamente rinato, ed oggi i tradizionali prodotti dell’antico fondatore della Venchi, confezionati in un moderno stabilimento a Castelletto Stura (Cuneo), sono di nuovo presenti in oltre 60 Paesi del mondo, ambasciatori dell’eccellenza della tradizione piemontese dell’arte dolciaria e cioccolatiera.

Il tutto avviene attraverso letture di brani del libro, di proverbi, modi di dire e poesie di Guido Gozzano, Nino Costa e di altri autori, ispirate al “cibo degli dei”, alternate alle inedite e gradevolissime canzoni composte dallo chansonnier Giuseppe (Beppe) Novajra.

Il bravo cantautore torinese, accompagnato al pianoforte da Roberto Ferrero, proporrà in anteprima una serie di belle canzoni (in italiano e in piemontese) ispirate al libro e alla storia della Venchi Unica, che presto saranno raccolte in un nuovo CD, e che avrà lo stesso titolo del libro e del recital. Tra i brani che saranno eseguiti, citiamo: C’era una volta la Venchi Unica, Golosamente Gozzano, Marca Leon, Una nebbia di cacao, Carlo Infelice (Na figura da cicolaté), Cara Mella.

Un appuntamento da non perdere, adatto al pubblico di ogni età, a chi apprezza la buona musica, le canzoni popolari, e soprattutto a chi ha un debole per il cioccolato d’autore (e quindi, praticamente… adatto davvero a tutti).

Nel corso del Recital verrà inoltre presentato, in anteprima assoluta, l’Armanach Piemontèis 2014 “A-i era na vòlta la Venchi Ùnica”, uno splendido calendario a spirale da collezione, a colori e a tiratura limitata, con 365 Proverbi in piemontese, tutti i Santi e i Patroni delle città e dei paesi del Piemonte, 36 rare fotografie della Venchi Unica, e una diffusa sintesi della storia del Cioccolato del distretto piemontese e dell’indimenticata grande fabbrica torinese, che aveva la sua sede in Corso Francia all’angolo con Via De Sanctis. L‘Armanach Piemontèis 2014 “A-i era na vòlta la Venchi Ùnica” è stato redatto da Sergio Donna e Beppe Novajra (Ël Torèt | Monginevro Cultura, self-publishing).

Lo chansonnier Giuseppe (Beppe) Novajra, autore dei brani musicali del recital

Per approfondimenti sul libro  Una Storia di cioccolato | C’era una volta la Venchi Unica di Sergio Donna, Luigia Casati e Giovanna Sorrentino (con illustrazioni di Leonora Camusso e fotografie di Vittorio Greco, Roberto Montanaro, EUT 3 ed altri Archivi pubblici e privati),  self-publishing Ël Torèt-Monginevro Cultura, Torino,  2013,  si consulti la pagina:

http://www.monginevrocultura.net/?page_id=2922

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder