Lunedì 30 Novembre 2015, ore 18.15
Libreria Donostia
Via Monginevro 85, Torino
Recital-Presentazione
SGNORETE E LUSARIÒLE

6copertina

Lunedì 30 Novembre 2015, ore 18.15
Libreria Donostia
Via Monginevro 85, Torino
Recital-Presentazione
SGNORETE E LUSARIÒLE
(Libellule e Lucciole)
Raccolta di poesie e canzoni in piemontese

con Sergio Donna e Beppe Novajra

Sgnorete e lusariòle (Libellule e lucciole) è una raccolta scelta di poesie e canzoni: le poesie sono di Sergio Donna e le canzoni di Bruno Baudissone e Giuseppe Novajra. Le stupefacenti Illustrazioni sono di Dorella Gigliotti.

Il libro sarà presentato in forma di Recital, alternando la lettura delle poesie (a cura di Sergio Donna) all’esecuzione della versione musicata e cantata (a cura di Beppe Novajra, chansonnier, voce e chitarra).

Questo è davvero un bel libro, che per gli adulti può essere utile in tutti i modi: per riempirsi il cuore di sentimenti affascinanti (“Spaciafornel | Spazzacamino”); per rinfrancarsi con delle sane risate (“Garofo e Canela | Garofano e Cannella”); per rileggere la storia del Piemonte in maniera divertente (“Carlo (In)Felice | Na figura da cicolaté”; “La Bela Rosin”); per ripassare la lingua piemontese anche nelle parole ormai quasi in disuso, ma che sono tanto belle ed espressive.
E poi, per avere sotto mano qualcosa per insegnare nuovamente il piemontese ai ragazzini (“Meusia la fiòca a fiòca, pasia, candia” una delicata lirica ispirata alla poesia “Orfano”, di Giovanni Pascoli; “Cicolata | Cioccolato”, e altre ancora).

Se poi c’è qualcuno che conosce anche le note musicali e sa suonare qualche strumento si ritrova anche gli spartiti delle canzoni.

Cosa volete di più da una Raccolta di poesie!?

Lunedì, 20 Novembre 2015.

Una bella serata alla Libreria Donostia, di Via Monginevro 85, a Torino, per ascoltare parole di poesia e note intriganti di canzoni d’autore.
Lo chansonnier piemontese Beppe Novajra ha proposto alcune canzoni da lui composte, ispirate ai testi di altrettante poesie in piemontese di Sergio Donna, raccolte nella sua Silloge “Libellule e Lucciole”, o meglio: “Sgnorete e Lusariòle” (questo il titolo piemontese del libro).

Il libro, che contiene decine di poesie, e i testi e gli spartiti di quelle musicate, è bilingue: le poesie sono esposte sia nella versione piemontese, con glossario, che in quella italiana (traduzione a fronte). Un altro elemento che lo rende attraente è la graziosa veste grafica, con illustrazioni dell’artista Dorella Gigliotti.

Poesie e canzoni, versi e note, si legano tra loro a doppio filo: è come se ad ogni parola non potesse essere abbinata una nota musicale diversa da quella scelta dallo chansonnier per comporre le sue canzoni. E questo conferma la perfetta sinergia artistica della coppia Donna-Novajra, che anche in questa occasione ha dato prova di una consolidata affinità espressiva, rispettivcamente nel registro poetico (Donna) e in quello musicale (Novajra).

Tra i brani letti da Sergio Donna e proposti in musica da Novajra, ricordiamo: La siren-a dla Lancia (uno spaccato di una giornata di vita operaia negli anni 30 del Novecento), La Bela Rosin (una piacevole ballata popolare), la rievocativa “Novantun”, e la divertente “Al 21ëd Via Cimon (Al 21 di Via Chiomonte), tutte poesie e canzoni legate alla storia del territorio e allo stile di vita novecentesco di barriera.

“Sgnorete e Lusariòle”: un bel libro che tiene viva la tradizione, i ricordi e le sonorità della lingua piemontese e che ci aiuta a trasmetterle – con le letture e con il canto – alle nuove generazioni, per non dimenticare e sperperare il patrimonio culturale che abbiamo ereditato dal passato.

LA GALLERY FOTOGRAFICA

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder