Venerdì 13 maggio, ore 21:
Recital “Sgnorete e Lusariòle”
Canzoni e Poesie in piemontese
Moncrivello (Vc)

cop

Venerdì 13 maggio, ore 21:
Recital “Sgnorete e Lusariòle”
Canzoni e Poesie in piemontese
Moncrivello (Vc)
Sala Consigliare del Comune
Piazza Castello | Ingresso libero

a cura di Sergio Donna (scrittore) e Beppe Novajra (chansonnier)


Nell’ambito del Programma degli incontri de “Gli Amici del Piemontese di Moncrivello”

Ancontr an piemontàis e pa mèch, a Moncravel

Incontri in piemontese e non solo, a Moncrivello
Sala Consigliare del Comune, Piazza Castello
Programa d’ancontr organisà da “J’Amis dël Piemontàis ëd Moncravel”
Coordinatore Sandro Mottino

Venerdì 13 maggio, ore 21

Palazzo del Comune di Moncrivello | Piazza Castello  

Recital Sgnorete e Lusariòle
Canzoni e Poesie in piemontese
a cura di Sergio Donna (scrittore) e Beppe Novajra (chansonnier)

 

 

Moncrivello (Vc), Piazza Castello.
Il Palazzo del Municipio

 

Ass. Monginevro Cultura |  Storia, Cultura e Tradizioni del Territorio

SGNORETE E LUSARIÒLE

Sgnorete e lusariòle (Libellule e lucciole) è una raccolta scelta di poesie e canzoni: le poesie sono di Sergio Donna e le canzoni di Bruno Baudissone e Giuseppe Novajra. Tre artisti che, messi insieme, sono garanzia di uno spettacolo assicurato. E proprio uno spettacolo è il libro stesso: spettacolo nei testi delle liriche, spettacolo nelle musiche, e spettacolo nelle illustrazioni di Dorella Gigliotti. Che sono come scenari, scenari che ti lasciano stupefatto e che rendono ancora più attraente ed appagante la già gran bellezza della scrittura.

Sergio Donna, l’Autore dei testi poetici e l’inventore di tutto il progetto, mi aveva chiesto se avessi voluto redigere la “Prefazione” di questo lavoro. È stato un grande piacere farlo! Perché? Ma perché già soltanto il titolo del libro dà l’indicazione di un qualcosa di fresco, vivo, gioioso, con tanti colori lucenti. E il libro tiene fede alla parola data.

È un “ricamo” di scritti seri per ricordare che non tutto nella vita è solo una cosa da prendere sul ridere, ma c’è anche il male, la cattiveria, la violenza. Ma gli scritti su temi seri e grevi, come le poesie “8 dë Stèmber 1943 | 8 Settembre 1943” o “Ant ël canton pì creus | Nell’angolo più profondo”, si mescolano, nel ricamo, proprio come nella vita, con i divertissements ingegnosi delle belle filastrocche che Sergio sa trarre dai vecchi ricordi di ragazzo e rinnovare, come “Lumassa, lumassòla | Lumaca, lumachina” o “Dindalan”, o scriverne altre del giorno d’oggi, come “Aviaria” e “Dësgagia filèt tributari | Scioglilingua tributario”, mettendo insieme un libro che ti fa pensare senza annoiarti, e più spesso ti rallegra e ti ricrea, per quello stile particolare che resta garbato, anche quando Sergio Donna scrive versi più ironici e scherzosi.

Se leggi, nelle ultime pagine del libro, l’Indice, vedi che le poesie dovrebbero essere 34. Ma non è così. Perché 34 sono le poesie scritte in lingua piemontese. Poi però ci sono le versioni delle stesse in lingua tricolore o della festa (come si chiamavano, una volta, quelle in lingua italiana) che, pur restando fedeli ai testi in piemontese, sono delle autentiche poesie a sé, non meno prive di fascino e di originalità.

 (Sergio Notario | Giari tre Nos | Centro Studi Piemontesi, Torino)

Per altre info, consulta la pagina:

http://www.monginevrocultura.net/?page_id=7133

EDITORIALE DELLA SERATA

Serata d’intrattenimento musicale e poetico in lingua piemontese nella Sala Valleris del Consiglio Comunale di Moncrivello. Ad iniziativa della Pro Loco moncrivellese, con il patrocinio del Comune (rappresentato in sala dall’Assessore al Turismo Luca Lisco) e dell’Associazione Monginevro Cultura di Torino, molto attiva nella promozione, nella diffusione e nel mantenimento della storia, della cultura e della lingua del territorio, si è tenuto nello storico borgo di Moncrivello (adagiato sulle prime propaggini della collina morenica che si estende nel Canavese, fino a raggiungere la Serra di Ivrea) un recital in piemontese che ha divertito gli intervenuti.
In un contesto raccolto e familiare, il numeroso e attento pubblico partecipante ha potuto ascoltare una decina di brani musicali e poetici tratti dal volume “Sgnorete e Lusariole”, self-publishing di Ël Torèt-Monginevro Cultura, Torino, contenente i testi di numerose poesie di Sergio Donna, poeta torinese in lingua piemontese di origini moncrivellesi, musicate dallo chansonnier torinese Beppe Novajra.
Tra i brani più applauditi, “La Bela Rosin”, “Carlo (In)felice, na figura da cicolaté”, “La siren-a dla Lancia” e “Al 21 ëd Via Cimon”.
Un ringraziamento particolare a Sandro Mottino per l’accoglienza e i graditissimi torcèt e passito, delizie moncrivellesi senza pari.

LA FOTOGALLERY

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder