Recital “Da Eugenio Montale a Nino Costa”
tra Liguria e Piemonte sulle ali della musica e della poesia
Martedì 12 Luglio 2016, ore 21.30,
Andora (Sv)
| Archetto di Piazza Santa RIta, lato Parco degli Aviatori

Locandina2cop.

Recital “Da Eugenio Montale a Nino Costa”
tra Liguria e Piemonte sulle ali della musica e della poesia
Martedì 12 Luglio 2016, ore 21.30, Andora (Sv) | Archetto di Piazza Santa Rita, lato Parco degli Aviatori
con Bruno Baudissone (canto) e Sergio Donna (voce recitante)

Archetto di Piazza Santa Rita, lato Parco degli Aviatori (Andora, Sv)
Poesie e Canzoni in lingua italiana, ligure e piemontese,
a cura dell’Ass. Monginevro Cultura con il patrocinio della Città di Andora (Sv)
Ingresso libero

1. Nìvole (Nino Costa | Bruno Baudissone)
2. Vegia Lanterna (Raffaele Cile | Bruno Baudissone)
3. Mare Granda (Nino Costa | Raf Cristiano)
4. Marasci (Raffaele Cile | Bruno Baudissone)
5. Rassa Nostran-a (Nino Costa | Bruno Baudissone)
6. Andeua* | Andora (Sergio Donna | Bruno Baudissone)
7. Ël lobiòt (Nino Costa | Bruno Baudissone)
8. Ho disceso milioni di scale (Eugenio Montale | B. Baudissone)
9. Lontan da mi (Nino Costa | Bruno Baudissone)
10. I doni (Angiolo Silvio Novaro | Bruno Baudissone)

e altri brani tradizionali liguri e piemontesi.

* Preceduta dalla declamazione in ligure a cura dello scrittore Danilo Balestra, che ne ha curato la traduzione

Andora (Sv), 12 Luglio 2016.
Poesia e musica d’autore all’Archetto di Villa Mazé del Parco degli Aviatori di Andora.
A cura dell’Associazione Monginevro Cultura di Torino (Cultura, Storia e Tradizioni del Territorio) e con il Patrocinio della Città di Andora – nell’ambito delle attrazioni turistiche della stagione estiva 2016 – s’è tenuto un piacevole recital in lingua ligure e piemontese nel pittoresco contesto dell’Archetto del Parco degli Aviatori.
Note poesie di Montale, Novaro e Costa, musicate da Bruno Baudissone, sono state cantate dal compositore monregalese (sia in piemontese che in ligure), e declamate da Sergio Donna.
Baudissone ha inoltre proposto in anteprima assoluta, per i cittadini andoresi e per i turisti ospiti della ridente località balneare ligure, l’inedita canzone “Andora | Andeua” con parole di Sergio Donna.
Lo scrittore imperiese Danilo Balestra ne ha declamata la versione nella parlata locale, apprezzatissima dal folto pubblico intervenuto.
Sono intervenuti a portare il saluto delle Città di Andora il sindaco della di Andora, Mauro Demichelis, e l’Assessora alla Cultura, Maria Teresa Nasi.
(Uff. Stampa Ass. Monginevro Cultura)
_____________________________

“Andora | Andeua”

Bella l’alba che Andora colora,
e di luce smagliante l’indora.
Ma bisogna scoprirla all’aurora:
questa è l’ora più vera di Andora.
Al crepuscolo è ancora più bella,
se s’accende nel cielo una stella.
Aquiloni nell’aria, e le vele
solcan l’onda laggiù a Capo Mele.
Larghe spiagge, con un porticciolo…
e rivolto sul golfo, il suo molo.

Col Mulino ed il ponte romano,
e di Rollo il bel borgo romito…
per chi vive vicino o lontano
sei Andora per tutti un invito.

Sei sorella, Andora, e l’amante,
e di te m’innamoro ogni istante.
Le pinete, la sabbia, e sul mare,
nella notte vibranti lampare…
Una torre, il castello e una pieve;
già ci culla col suono più lieve
la gentile campana di Conna,
che scandiva le ore a ogni donna
che attendeva lo sposo a pescare
nel suo gozzo sui flutti del mare.

Col Mulino ed il ponte romano,
e di Rollo il bel borgo romito…
per chi vive vicino o lontano
sei Andora per tutti un invito.

Poesia di Sergio Donna.

L’articolo pubblicato sul settimanale monregalese “Piazza Grande”

FOTOGALLERY

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder