Venerdì 5 Maggio 2017, ore 16.00
Globale:
Ij poeta dla tradission e le canson neuve
Recital dal CD “Globale” di Giuseppe Novajra
nella nuova Sede del Circolo Beni Demaniali, presso il Circolo Familiare
Campidoglio
Via privata Murroni 11, Borgata Campidoglio (Torino)

cd_label_GLOBALE_big

Venerdì 5 Maggio 2017, ore 16.00

Globale:  Ij poeta dla tradission e le canson neuve

Recital dal CD “Globale” di Giuseppe Novajra
Pomeriggio con lo chansonnier Giuseppe Novajra. Letture di Sergio Donna.

nella nuova Sede del Circolo Beni Demaniali, presso il Circolo Familiare Campidoglio
Via privata Murroni 11, Borgata Campidoglio (Torino).
La nuova Sede è raggiungibile con i seguenti mezzi pubblici:
Tram 13, Via Fabrizi, fermate 446 e 444; Bus 2 e 22 Corso Lecce, fermata 112.

A cura di Monginevro Cultura, in collaborazione con il Circolo Beni Demaniali

Un recital che vede protagonista un cantautore raffinato, con un vasto repertorio di qualità, sia in italiano che in piemontese.

Un pomeriggio di musica con la voce e la chitarra di Giuseppe (Beppe) Novajra, che ci propone “le canson neuve” della tradizione piemontese.

Ma anche un pomeriggio di ricercate letture, con la voce calda, suadente e patetica di Sergio Donna,  che ci farà assaporare le più deliziose poesie della tradizione letteraria piemontese, da Nino Costa a Pinin Pacot

 

«Giuseppe Novajra a l’è ’n cantautor con repertori an italian e an piemontèis. A l’è ’dcò autor ëd commedie musicaj.

An cost lìber-CD Novajra a smon a l’orija e a l’euj (test originaj e tradussion) disdeut soe canson con atmosfere ’d diverse noanse: da l’irònica Globale (“Globale” a diso ch’a l’é ël travaj…) a la poética Compagnà da la lun-a (Mi i canterìa compagnà da na lun-a cantarin-a…), da la fòrta Ànima sospèisa a la dramàtica L’ùltima».

Uff. Stampa “Monginevro Cultura”

Canzoni e poesie in piemontese al Circolo Beni Demaniali.

Venerdì 5 maggio 2017 si è tenuto, presso la Sala Convegni del Circolo Beni Demaniali, l’ultimo di una serie di recital, conferenze e presentazioni ad alta intensità culturale organizzati da Monginevro Cultura ed inseriti nel palinsesto degli incontri “Il Salotto del Venerdì”, curato dal Circolo Beni Demaniali, di Via Murroni a Torino, per la stagione 2016-2017.
Il tema di questo settimo incontro è stato “La poesia della tradizione e le canzoni nuove | La poesìa dla tradission e le canson neuve”: una selezione di poesie (tratte dalla vasta e ricca letteratura novecentesca in lingua piemontese) e di altrettante canzoni, sempre in piemontese, composte dal cantautore torinese Beppe Novajra.
I poeti del ’900 rievocati sono stati Nino Costa e Pinin Pacòt, due colonne portanti della letteratura piemontese: Sergio Donna ha declamato una dozzina delle loro più fresche e incantevoli poesie, intercalate alle canzoni di Novajra, tratte dal suo libro con CD “Globale” (Zedde Edizioni, To).
Si sono toccati, in musica e in poesia, diversi argomenti.
Tematiche impegnative e sofisticate, di stampo sociologico, psicologico e politico, passando dalla globalizzazione delle lingue (con un rischio ormai davvero elevato di soffocamento delle lingue minoritarie e regionali a vantaggio di idiomi oggi prevalenti e prevaricanti) alla fame patita dalle classi meno abbienti, ieri come oggi, o alla libertà di pensiero e dei sentimenti.
Ma non sono certo mancati i temi più leggeri, come quello dei cani e delle esposizioni canine, la musica e le canzoni popolari, l’esplorazione del mondo onirico; ed altri decisamente più romantici e poetici, come le farfalle, la luna, la bucolica atmosfera novecentesca dei paesaggi delle campagne piemontesi, ma anche la fatica del lavoro, e naturalmente l’amore, e le rondini. Il tutto concentrato in un’ora e un quarto di piacevole ascolto di versi e di note, tra il compiacimento del pubblico, entrato in perfetta sintonia con i due protagonisti.
Questi spettacoli davvero lasciano un benefico effetto nell’anima e nel cuore, ed un sapore diffuso di orgoglio di appartenenza a quel mondo e a quella cultura di cui sono espressione le poesie declamate e le canzoni eseguite in sala, che affonda le sue plurisecolari radici nella storia del Piemonte.
(Ufficio Stampa Monginevro Cultura, Torino)

FOTOGALLERY

Powered by WordPress | Deadline Theme customized by Just Bolder